CicloTuristica di San Vito PRO UILDM

Si terrà domenica 26 agosto con partenza alle ore 9,00 dal lungolago di Omegna l’ormai classica cicloturistica di fine agosto, inserita nel programma dei festeggiamenti di San Vito , il cui ricavato sarà interamente devoluto a beneficio dell’Unione Italiana per la Lotta alla Distrofia Muscolare, associazione nazionale fondata nel 1961 a Trieste da Federico Milcovich[2] per promuovere con tutti i mezzi la ricerca scientifica e l’informazione sanitaria sulla distrofia muscolare e le altre malattie neuromuscolari, e per promuovere e favorire l’integrazione sociale delle persone con disabilità.

san_vito_base_news

Come anticipato si pedalerà lungo un percorso di circa 65 km, accessibile anche ai meno allenati, con ritrovo e partenza dal lungolago di Omegna addobbato a festa dalla presenza multicromatica di bancarelle e stand in occasione della festività patronale. Festa che in pratica regala l’ultimo saluto all’estate 2018.

Il percorso procederà da Omegna a Gravellona Toce, per proseguire poi a sx in direzione di Mergozzo, seguiremo il periplo di quest’ultimo omonimo lago dalle acque chete, chiuso tra i primi accenni prealpini, per dirigersi poi verso Feriolo, uno dei più bei borghi della sponda piemontese del Lago Maggiore, sdraiato nella sua conca d’acqua rivolto a mezzogiorno con le spalle coperte dalla collina… in quest’occasione appena sfiorato, per riprendere la S.S. del Sempione e tornare a Gravellona. Ritorno ad Omegna per un secondo attraversamento del Borgo e risalita verso la sponda occidentale del Lago D’orta, costellata da splendidi scorci sul ns. romantico lago, a Gozzano svolta a Sx e rientro ad Omegna attraverso la S.S. 229 per il meritato ristoro finale.

Confidando in una bellissima giornata soleggiata, (Speriamo!!), estendo  a tutti l’invito a sfruttare l’occasione per una bella pedalata in compagnia che ci permetterà, divertendoci, di fare del bene a noi stessi e ad altri, meno fortunati di noi.. a cui va il ns. pensiero accompagnato da un forte abbraccio…

A.S.D. Cicloamatori Borgomanero

Il sogno di Marco!

Qualche anno fa, quando ancora l’Amico Marco pedalava, e come se pedalava…, avevamo pensato di organizzare una ciclopedalata in territorio francese, attraverso distese infinite di campi di lavanda e di girasoli, pedalando all’ombra dei platani che ancora costeggiano le strade del Luberon e dell’Occitania…

Poi, varie motivazioni ci hanno portato prima a Roma (2016), poi ad Amatrice (2017). Finalmente quest’anno abbiamo dato vita al “sogno di Marco” e abbiamo dedicato la nostra pedalata estiva in compagnia al Suo obiettivo, il Santuario di Ns. Signora di Lourdes.

IMG-20180804-WA0006In una ventina di persone ci siamo dati appuntamento con le nostre biciclette a Briga Novarese, dove ci attendeva il ns. Daily, (furgone scopa!), già caricato il giorno prima con tutti i bagagli e una buona scorta di viveri ed abbeveraggi. Da qui siamo partiti per la Piazza Martiri in Borgomanero dove ci attendeva il Prevosto, Don Piero Cerutti, per la benedizione del “cero” da accendere a Lourdes e di tutti i partecipanti.

IMG-20180804-WA0005 - Copia

All’evento erano presenti,oltre ad un nugolo di amici e parenti che hanno condiviso con noi la levataccia, anche l’Assessore alla sport (Francesco Valsesia) e l’Assessore alle relazioni pubbliche  (Elisa Zanetta) nonchè Sergio Poletti in rappresentanza della PALZOLA, per dare il via alla manifestazione avvenuta alle 07,10 del 4 agosto 2018.

Con il cuore pieno di emozione SI PARTE!

Borgomanero – Susa (km 169,4 _ disl. 725 m)

IMG_20180420_085639Tappa di avvicinamento, quasi tutta pianeggiante, stupendo l’alloggio presso la casa per Ferie di San Francesco, costruita preservando l’omonimo convento del 1.200

 

Susa – Gap (km 146_ disl. 2178 m)

IMG_20180805_114839 - CopiaTappa di montagna con il valico del Monginevro (m. 1854) al km 43 circa, poi discesa infinita fino Savines-le-Lac, sull’omonimo lago artificiale, uno dei più grandi d’Europa, per poi raggiungere GAP

 Gap – Coustellet (km 158,6_ disl. 782)

SisteronAttraversiamo Sisteron, la porta della Provenza con la sua cittadella e lasciamo la valle della Durance per attraversare il Parco Naturale del Luberon

 

Coustellet- Montpellier (km 145_disl. 338 m)

IMG-20180807-WA0000 - CopiaTappa di riposo, che consente di visitare Avignone dove il Palazzo dei Papi ed il Ponte d’ Avignon sono Patrimoni mondiali dell’umanità dell’UNESCO, per giungere nella “capitale“ della Languedoc

Montpellier-Carcassonne (Km152,4_ disl. 705 m)

IMG_20180808_125653 - CopiaProseguiamo paralleli al Mediterraneo  ma un poco all’interno per evitare il traffico del mese di Agosto fino a raggiungere Bezières, sull’Orb, una delle maggiori città dell’Occitania, per poi seguire per Carcassonne lungo il Canal du Midì,  Un’esperienza straordinaria!

IMG_20180809_212240 - Copia

Carcassonne-St. Gaudens (km 173.3_ disl. 1231 m.)

Sicuramente la tappa più lunga ed impegnativa. Per evitare le prime asperità Pireneiche allunghiamo un po’ più a nord, attraverso la campagna a sud di Tolosa

St. Gaudens – Lourdes (km 83,85_disl. 731 m)

Ed eccoci arrivati alla fatidica ultima tappa…. Gli ultimi saliscendi per giungere alla ns. meta… LOURDES!

IMG-20180813-WA0001 - CopiaColgo l’occasione per ringraziare tutti i partecipanti e coloro i quali si sono adoperati per realizzare questa bella avventura e per ringraziare le loro famiglie che hanno sopportato e supportato il tempo tolto loro per un minimo di preparazione all’evento.

Grazie a Marco ed al suo sogno, grazie a tutti.

A.S.D. Cicloamatori Borgomanero

 

29° GIRO ROSA W.W.T. 2018_ 5° Tappa OMEGNA

Martedì 10 Luglio  2018 il 29° GIRO ROSA farà tappa ad Omegna (VCO), con ritrovo in P.le Lodi, Centro Sportivo, inizio trasferimento alle ore 12,10  attraverso Via Caduti di Bologna, Rosselli, Savia, Fiumetta, Erbera di km 1,2- PARTENZA  in via Comoli (canile comunale) alle ore 12,15.

La tappa si svolgerà per 117 km nel territorio posto tra il lago d’Orta e il lago Maggiore con arrivo sempre ad Omegna sul lungolago Gramsci previsto per le 15/15,20

Di seguito la tabella di marcia

scansione0015

Cicloturistica Novara-Isella

Ed eccoci all’ormai classico evento del 2 giugno, la C.T. Memorial Gigi Kolbe, splendidamente organizzata dall’Amico Angelo Tredenari, ex fac-totum del 118 di Novara e attualmente personaggio impegnato della politica novarese ma che non dimentica mai di far fronte agli impegni presi, in questo caso con l’amica Santina,    moglie del compianto Gigi, al quale viene dedicata la minifestazione.

IMG_20180602_115418Bello anche il percorso che, prevedendo diversi scollinamenti prima di affrontare la salita finale, pur non essendo lunghissimo con i suoi 68 km ufficiali diventa impegnativo, anche per la logistica di avere la partenza e l’arrivo dislocate a una quarantina di km di distanza, con inevitabile problema per il rientro dei partecipanti.

Comunque anche oggi siamo stati gratificati da una bella giornata di fine primavera, solo come al solito la partecipazione è in continua diminuzione, (ndr. 54 iscritti), nonostante l’impegno non indifferente con spiegamento di mezzi dell’AiB, due ambulanze della Crocerossa e diverse motostaffette a garantire l’incolumità dei pedalatori.

IMG_20180602_121419Nota di notevole valore aggiunto, alla premiazione erano presenti, tra gli altri, il nostro grande Pippo Fallarini, Campione Vapriese degli anni 50, Vittorio Seghezzi, splendido 94enne campione di Castelletto Ticino, gregario di Fausto Coppi  al Tour, e Tony Bailetti medaglia d’oro olimpica dell’inseguimento a squadre a Roma negli anni 50.

Un ringraziamento ad Angelo, all’Acsi e alla famiglia Kolbe che ci ha offerto, come sempre, un rinfresco sempre all’altezza del loro nome, e naturalmente a tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita della manifestazione.

Potete trovare le foto dell’arrivo e della premiazione su Facebook – Cicloamatori Borgomanero

A presto

Gionzana_G.P. Associazione Sardi

Abbiamo pedalato domenica 27 maggio la cicloturistica, valevole per il campionato provinciale di cicloturismo, organizzata da Novara che Pedala in collaborazione con l’Associazioni Sardi di Novara_Gionzana lungo il classico percorso che ci porta dalla bassa novarese all’imbocco della Valsesia, ed ha scollinare successivamente da Grignasco, attraverso la Traversagna, a Boca e rientrare poi a Novara attraverso la valle dell’Agogna.

IMG-20180527-WA0000

Nonostante la piacevole giornata di fine primavera e le temperature miti, la partecipazione a questo tipo di manifestazioni continua ad essere veramente scarsa, (ndr: 62 iscritti), e questo non è certo una buona motivazione per stimolare gli organizzatori nel loro buono intento. Con questi numeri, se non trovi qualche forma di sponsorizzazione, ci si rimette di tasca propria.

IMG-20180527-WA0001Per quanto ci riguarda siamo partiti di buon ora da Borgomanero e abbiamo raggiunto il luogo di partenza direttamente in bici cosi da permetterci di abbandonare il gruppo nella zona di Cureggio e rientrare per un’ora accettabile senza troppo condizionare il “menage” familiare.

Si ringraziano gli organizzatori per la bella pedalata in compagnia e per l’impegno portato a termine.

Buone pedalate a tutti