Domenica 29 Settembre_ Giro del Basso Novarese

Domenica 29 Settembre gli amici dell A.S.D Tornaco_La Vichimica ripropongono la Cicloturistica in oggetto, a suo tempo sospesa a causa delle proibitive condizioni meteo.

Sarebbe una bella occasione per consumare la bella “Paniscia” offerta dalla locale Pro Loco… oltretutto da il doppio punteggio alle società partecipanti…

A parte la data la locandina resta invariata

scansione0026

Domenica a Sillavengo

L’Amico Angelo organizza Domenica a Sillavengo la cicloturistica sottoriportata.

Vediamo di recuperare qualche punticino nel Campionato Provinciale  di C.T. partecipando numerosi… la partenza è alle 9,00, da Borgo a Sillavengo sono circa 32 km, io proporrei di partire da Villa Zanetta alle 7,30, così abbiamo tempo per iscriverci e per un buon caffè prima della partenza… poi rientriamo lungo il percorso… magari da Carpignano…

L'immagine può contenere: testo

Cicloturistica di San Vito ad Omegna

Abbiamo pedalato oggi la Cicloturistica di “San Vito”, classico evento organizzato dagli amici del Bici Club Omegna ed inserito nel programma degli omonimi festeggiamenti di fine agosto nella loro cittadina lacustre. Le finalità benefiche della manifestazione attirano sempre un discreto numero di appassionati ciclisti della zona che ben conoscono le bellezze offerte dal percorso che in pratica porta alla circumnavigazione del bacino del lago di Mergozzo e del Cusio, due dei tesori naturalistici del nostro territorio, infatti l’intero ricavato della manifestazione sarà devoluto alla LIDM, organizzazione onlus che si occupa di assistenza alle persone colpite dalla Distrofia Muscolare ed alle loro famiglie.

Una splendida giornata di sole e dalla temperatura mite ha fatto da cornice ideale all’evento cui hanno risposto 101 iscritti, di questi ben 13 erano i ns. portacolori saliti ad Omegna direttamente in bici sfruttando la frescura mattiniera ed apprezzando ancor di più i primi raggi del sole che illuminano l’isola di San Giulio e la costa pellina dominata dalla rocciosa parete su cui si erge il Santuario della Madonna del Sasso.

IMG_20190825_085216 - Copia

Giunti in quel di Omegna, salutato partecipanti e conoscenti, ringraziato gli organizzatori ed i responsabili ACSI che si occupano della direzione gara e di garantire la possibilità di pedalare in sicurezza con la chiusura al traffico degli incroci etc… abbiamo potuto dedicarci ad assaporare un buon caffè in attesa della partenza avvenuta come da programma alle ore 9,00. Direzione Gravellona Toce, Mergozzo, Ferriolo e ritorno ad Omegna dove abbiamo affrontato la salita che porta a Nonio e a Cesara, sempre ad andatura controllata con auto e furgone direzione gara a fare l’andatura, allegra ma non troppo, adatta a questo periodo della stagione dove, chi più chi meno, un po di gamba ce l’hanno tutti. Per questioni di orario e per evitare inutili diatribe in famiglia in quel di Gozzano abbiamo abbandonato la carovana per rientrare a Borgomanero in un’orario, una volta tanto, conforme alle esigenze famigliari…

Un ringraziamento ancora a tutti coloro che si impegnano nel realizzare queste manifestazioni ed ai colleghi ciclisti che le pedalano…  alla prossima pedalata in compagnia.

La “100 Valli” 2019

Domenica 07 luglio u.s. abbiamo portato un gruppetto di cicloamatori a pedalare i circa 140 km dell’ormai classico percorso della Centovalli, cicloturistica ad andatura libera, (alla Francese), che ci porta dal bacino imbrifero del Lago Maggiore, passando in territorio svizzero fino a Locarno, a risalire la Centovalli fino a Re, (qui è stata d’obbligo una visita all’omonimo Santuario, dove non abbiamo potuto non ricordare la recente scomparsa dell’amico Carmelo con cui abbiamo condiviso per anni la partecipazione a questa manifestazione, dedicandogli una preghiera, ciascuno a modo suo), per poi entrare nella Valle dei Pittori a Malesco e raggiungere il punto di ristoro situato presso la Stazione della Vigezzina in Santa Maria Maggiore.

IMG-20190707-WA0009

Ripreso fiato e rifocillati, abbiamo ripreso la statale in direzione Druogno per poi scendere a tutta verso  il fondovalle dove ci aspettava il tratto più noioso del percorso lungo la vecchia statale dell’Ossola fino a Gravellona T. e da qui, ripercorrendo in senso contrario il tratto mattutino, rientrare in Omegna. dove ci attendeva un lauto e meritato Pastaparty finale… arrivederci alla prossima edizione… se ci sarà!? La concomitanza con altre manifestazioni in calendario sul territorio ha decimato l’adesione di alcune società e sopratutto di molti cicloamatori, a pedalare quest’anno saremo stati si e no una settantina… qualunque organizzatore si demoralizzerebbe. Peccato! Perchè resta una delle manifestazioni cicloturistiche “storiche” più belle, con un percorso di rara bellezza e, lunghezza a parte, alla portata di tutti…