Memorial Favergiotti

Nonostante il meteo non promettesse nulla di buono, sono stati 174 i cicloturisti che si sono presentati ad Alzate di Momo per partecipare alla manifestazione organizzata dagli amici dell’A.S.D. Cicloamatori Novara che, dall’alto della loro esperienza, hanno realizzato una bella e spaziosa zona ritrovo, segnalata e ben servita da numerosi addetti, sia per quanto riguarda l’area di parcheggio, sia per il tavolo iscrizioni anche in considerazione della coincidente prima prova del “Trofeo Alpi Challenge 2015″ che richiedeva un’iscrizione a parte coadiuvata dall’ormai esperto Erio Belloni.

pochi minuti alla partenza..

pochi minuti alla partenza..

La partenza tranquilla della carovana è stata subito interrotta dal passaggio livello di Momo che, però, non ha creato nessun problema, (stile Parigi-Roubaix), e si è potuti proseguire regolarmente, con qualche rallentamento solo in corrispondenza della salita da Bogogno a Veruno per evitare un eccessivo allungamento del gruppo. Tratto libero dall’uscita di Lesa a Massino Visconti… salita non lunghissima ma con tratti a pendenza a doppia cifra che hanno rallentato i meno preparati.

Ristoro a Massini V.

Ristoro a Massino V.

Buono il ristoro saggiamente posizionato nel parcheggio antistante l’area cimiteriale all’uscita del paese, cosi da evitare contrapposizioni con il traffico locale, e valido il servizio di motostaffette e auto al seguito in grado di garantire la sicurezza a tutti i partecipanti.

Solo una leggera quanto fastidiosa pioggerella si è fatta sentire negli ultimi  km… forse per farci considerare che questa volta siamo stati graziati da un meteo che continua a farci impensierire tutti i week-end…. e che comunque a minato le intenzioni di quanti si sarebbero fermati per il riso-party che seguiva le abbondanti premiazioni.

Eccoci premiati da una graziosa Miss...

Eccoci premiati da una graziosa Miss…

“Tutto è bene ciò che finisce bene”… e anche oggi è andata!  Ci attende un fine settimana piuttosto impegnativo: Venerdi 1 Maggio “1° Cicloturistica Città di Novara” organizzata da A.s.d. G.C. 95 Novara, e domenica 3 Maggio a Quaregna (BI), seconda prova “Alpi Challenge”… buone pedalate a tutti!!

MEMORIAL FAVERGIOTTI_1a Prova ALPI CHALLENGE

A.S.D. Cicloamatori Novara

 comunica che la medio-fondo di Alzate di Momo è confermata…buona gara a tutti!!!  

A seguire le prime prove cicloturistiche che si sono svolte su terreno piuttosto pianeggiante “per fare un po la gamba”, ecco approssimarsi la prima prova del trofeo Alpi Challenge, che per il terzo anno consecutivo rappresenta il clou della stagione per i cicloturisti delle provincie di Novara, Biella e Vercelli e ci porta a cimentarsi sulle prime salite… DOMENICA 26 APRILE, ad Alzate di Momo, 12° Trofeo MEMORIAL FAVERGIOTTI

Mem Favergiotti 2015_1

Mem Facergiotti 2015_2

1ª SALITA IN COMPAGNIA AL MONTEROSSO

Nell’ambito delle iniziative in attesa dell’arrivo ( il 28 maggio a Verbania) e partenza (il 29 maggio da Gravellona Toce) del 98° Giro d’Italia di ciclismo prof maschile, i Comitati Tappa delle due città e il Comitato de LE SALITE DEL VCO / 3 CANTONI / REGIO INSUBRICA organizzano per domenica 3 maggio la “1ª salita in compagnia al Monterosso” in collaborazione con l’azienda agrituristica omonima.
La manifestazione è aperta a tutti coloro che si sentono di affrontare una trentina di chilometri scarsi in bici, sei dei quali, gli ultimi, sono sullo “Stelvio verbanese”: una serie di tornanti, con una pendenza media del 7,9%, che offrono un panorama stupendo su Verbania, lago Maggiore e sponda lombarda.
Il ritrovo è alle ore 9,00 presso piazza della Repubblica (per molti “dell’asilo”) a Gravellona Toce, con iscrizioni, saluti e partenza prevista verso le ore 10,00.
Questo il percorso-programma: crociera di Gravellona Toce, Feriolo di Baveno, Fondotoce, Suna, arrivo a Pallanza davanti al Municipio dopo c.a una dozzina di chilometri. Qui dovrebbero confluire anche un gruppo di ciclisti provenienti dalla vicina Brissago capitanato da Sindaco e Vice-Sindaco.
Dopo i saluti dell’Amministrazione comunale e un probabile rinfresco volante, si ripartirà alla volta di Intra lungo la ciclabile, per imboccare poi C.so Cobianchi, C.so Cairoli e Via Repubblica, con arrivo in leggera salita a Trobaso. Allo stop per Cambiasca, svolta a sinistra e discesa verso Renco, lungo Via Battaglione, Intra e Viale Azari. Duecento metri dopo il ponte del Plush svolta repentina a destra e ha inizio la salita al Monterosso.
Sino a questo punto sono stati percorsi circa una ventina di chilometri (22 per l’esattezza) di piacevole “cicloturistica”; da qui in poi comincia il bello: la vera 1ª salita “in compagnia” (per modo di dire, in quanto come ogni salita ognuno l’affronterà come potrà).
Dal punto di stacco da Viale Azari all’agriturismo Monterosso sono sei chilometri di salita vera, con una pendenza pressoché costante fra il 7-8% e punte massime del 10%. A renderla meno dura di quel che si potrebbe pensare, vi sono una serie di tornanti (ben 43!) che, presi sul raggio più esterno, lasciano il tempo di riprendere fiato e di guardarsi attorno.
Attenzione: quando si varcherà il cancello dell’agriturismo mancheranno ancora 1.600 m, tutti in salita senza un attimo di respiro, in un ambiente suggestivo, con faggi secolari e un silenzio d’altri tempi, che sicuramente mitigheranno di molto la fatica.
Fatica che verrà ripagata da quello che si prospetta essere più che un semplice pasta-party; infatti il menù convenzionato comprende: bruschette di pane nero e lardo con gocce di miele di castagno, pasta al pomodoro e basilico e 1/2 litro di minerale. Il costo è di € 10,00, comprensivo di quota pasto e quota destinata al Fondo UILDM presso la Fondazione Comunitaria del VCO.
Le iscrizioni sono aperte a tutti coloro che responsabilmente conoscono le proprie forze pedalatorie ed, eccezionalmente, a tutti coloro che possono beneficiare di biciclette dalla pedalata assistita.

 

 

 

Cicloturistica Pro Oratorio di Borgomanero

WP_20150419_08_38_03_ProContrariamente a quanto avvenuto in data 15 marzo u.s. questa volta gli esperti del meteo hanno azzeccato le previsioni e, nonostante il burrascoso temporale di ieri sera, stamane le condizioni erano tali da consentire il regolare svolgimento della manifestazione. Nonostante le temperature poco primaverili sono stati 105 i cicloturisti che hanno accettato l’invito dell’A.S.D. Cicloamatori Borgomanero “Da Paniga” a partecipare all’evento organizzato a scopo benefico per una raccolta fondi indirizzati  alla ristrutturazione in atto dell’oratorio di V.le Dante in Borgomanero.

WP_20150419_09_03_21_ProLa partenza della manifestazione, in calendario in origine come Prima Prova del Campionato Provinciale di Cicloturismo, è stata preceduta da un intervento di Don Marco Borghi, reggente dell’Oratorio, che ha voluto cosi donare un momento di fattiva collaborazione impartendo ai presenti una canonica benedizione.

Nel complesso la cicloturistica si è svolta in modo abbastanza regolare considerando il percorso movimentato da diversi scollinamenti che, seppur di modesta entità, data la poliedricità dei partecipanti hanno richiesto un continuo controllo della velocità di percorrenza per non allungare o spezzare troppo il gruppo. Percorso, tra l’altro, modificato all’ultimo momento per evitare di incrociare altra manifestazione amatoriale, allungato di un paio di km e arricchito di una frazione in salita per raggiungere l’abitato di Conturbia.

IMG-20150419-WA0002

Al rientro in Borgomanero, come nello stile ormai consolidato che caratterizza il ns. modo di vivere il cicloturismo, un bel momento di convivialità a base di un buon Prosecco offerto dalla cantine Lorenzo Zanetta, accompagnato dagli assaggi di Palzola e da qualche buona fetta di salumi…. che non guastano mai.

Per la cronaca al primo posto si è classificato il gruppo C.A. Novara, seguita dalla C.A. Borgomanero che, ovviamente, giocando in casa non ha ritirato il premio, al terzo posto Gruppo ’95 Novara seguiti dal Team Valli del Rosa, Amici per la bici, Bici Club Omegna, Agrate Conturbia etc..

IMG-20150419-WA0003

Un ringraziamento agli amici di Omegna, con cui condividiamo, per quanto possibile, la partecipazione alle manifestazioni atte alla raccolta fondi per opere a fini di beneficenza ed agli amici dell’A.S.D. Borlotti che vengono dalla vicina provincia di Varese semplicemente per il piacere di pedalare con noi…

Ringraziamo inoltre Don Marco e i gestori del bar dell’Oratorio per la collaborativa accoglienza, gli sponsor, le motostaffette, i volontari della C.R.I e tutti i soci che hanno contribuito alla realizzazione ed al regolare svolgimento della manifestazione.

Arrivederci a domenica prossima per la Prima Prova dell’Alpi Challenge ad Alzate di Momo con l’organizzazione della Cicloamatori Novara.

1° Prova Campionato Provinciale di 2° Serie – Boca

Si è svolta ieri pomeriggio la 1° Prova Campionato Provinciale di 2° Serie a Boca, sull’ormai classico circuito Boca, Maggiora, Cascina Enea, Cavallirio, percorso, a detta dei partecipanti, molto bello, caratterizzato da continui saliscendi, per la verità di modesta entità, e dall’arrivo in leggera salita. Discreta la partecipazione degli amatori, (337 gli iscritti), che hanno portato le partenze a cinque, contro le quattro canoniche, per meglio distribuire le varie categorie ad evitare un eccessivo numero di partenti per gruppo.

Ottima come sempre l’esperta regia del comitato ACSI di Novara che si occupa praticamente di tutto, dalle classifiche alle premiazioni, con la collaborazione degli esperti motociclisti della scorta tecnica e delle autostaffette. Approfittiamo della presente per ringraziare il Comune di Boca per averci messo a disposizione il personale dell’AIB per la messa in sicurezza degli incroci sul territorio comunale,  gli amici della Pro Loco di Boca sempre disponibili a mettere a disposizione la loro sede come location della manifestazione, il personale sanitario della Croce Rossa Italiana che si è prodigato in diversi interventi, fortunatamente senza gravi conseguenze e tutti i ns. soci che hanno svolto egregiamente il servizio tecnico agli incroci con le loro sventolanti bandierine.

Una sola nota a sottolineare lo stato di inciviltà cui alcune persone intolleranti e prive di autocontrollo siano in grado di raggiungere: ieri una bandierina è stata letteralmente “investita” da una signora alla guida di un’auto solo perchè questa, dopo essere stata fermata per far transitare in sicurezza i corridori, dichiarava di non aveva tempo da perdere ed era stufa di fermarsi al passaggio di ogni corsa e ripartiva improvvisamente andando addosso al malcapitato segnalatore…. E un giovane concorrente, al momento di cambiarsi e ricaricare la bici in auto per rientrare al suo luogo di residenza, veniva aggredito e malmenato dal padrone di casa avanti la quale aveva parcheggiato con la scusante di “disturbare il suo passaggio”…. Ma viviamo veramente in un mondo di incivili!!!

Per quanto riguarda le classifiche vi demandiamo al Link di ciclismoamatori dell’ACSI (apribile anche dal menù qui a destra)

Buone pedalate a tutti!!

Giro della Baraggia – Sillavengo

Abbiamo pedalato oggi il “Giro della Baraggia”, cicloturistica valevole per il Campionato Provinciale ed organizzata dal Gruppo Ciclistico Novara 118 con la collaborazione fattiva dell’A.S.D. Novara che Pedala.

WP_20150412_10_19_33_ProLa temperatura fresca del mattino ha lasciato ben presto spazio a quella tipicamente primaverile riscaldata dal bel sole del mese di Aprile, e anche oggi hanno fatto da cornice alla carovana multicromatica una distesa infinita di risaie e campi fresati tipici delle campagne del medio/basso novarese. Rispetto alle passate edizioni il promotore della manifestazione, Angelo Tredanari, ha ben pensato di decentrare la location della partenza presso la Cascina Valtoppa, periferica rispetto al paese ma perfetta per ricevere il nutrito gruppo di pedalatori senza andare ad intasare parcheggi e vie del piccolo centro abitato.

Sempre buona l’organizzazione, la premiazione ed il ristoro finale, come ormai nello stile di questo genere di manifestazioni, quantomeno sul ns. territorio.

Mi permetto solo un appunto bonario, non tanto evinto dalla manifestazione odierna, ma indirizzato a tutti noi, e mi ci metto anch’io (immodestamente…) in prima persona, che siamo dalla parte degli organizzatori, cioè di quelli che devono sovraintendere alla sicurezza di chi pedala.    Senza volerne a chi ha certamente una preparazione tecnica e una fondata esperienza nella gestione di questo tipo di manifestazioni e, con questo, tutto il mio rispetto… vorrei però far notare che troppo spesso capita di attraversare strade di maggior importanza e/o immettersi in strade principali, (ove per noi ci sarebbe lo STOP…), senza che ci sia una motostaffetta con bandierina/paletta rossa a fermare il traffico fino al passaggio dell’ultimo concorrente. Non può essere sufficiente pensare che eventuali automezzi in arrivo lungo la strada principale, quindi con diritto di precedenza, si fermino solo perchè vedono dei ciclisti immettersi o, peggio, attraversare la loro carreggiata. Ne va della sicurezza di chi pedala.

Scusatemi la piccola polemica… era per riempire l’articolo… Vi aspettiamo a Borgomanero domenica prossima per la Cicloturistica Pro Oratorio… questa volta non la rimandiamo… se piove ce ne torniamo a casa.

Buone pedalate a tutti!!!